News

ARCHIVIO News

News
| 15 Novembre 2015

RIFLESSIONI SUL MASSACRO DI PARIGI
LES si vuole allontanare dai teoremi preconfezionati, validi per ogni triste occasione, che sono circolati girato sui vari mezzi di comunicazione in queste drammatiche ore.
LES si vuole soffermare con attenzione sulle parole del Ministro dell’Interno.
Alfano ha dichiarato che l’Italia ha mostrato una capacità di intelligence superiore a tutti gli altri paesi colpiti da attentati terroristici.
Ciò perché, in assenza di prova contraria, (ovvero del verificarsi di un attentato o di una strage), ha evitato quello che sarebbe potuto accadere.
Alfano poi termina affermando semplicemente: "fino ad ora è andata così".
Tali argomentazioni che, in ogni caso riteniamo grandemente flebili ed al limite del qualunquismo (senza nulla chiaramente togliere ai professionisti nostrani della sicurezza) implodono quando le accostiamo ad altri due dati:
- la riduzione delle risorse economiche da destinare al comparto sicurezza
- la gestione dell’immigrazione.
Più volte il LES ha dichiarato che le risorse per la sicurezza sono gravemente insufficienti e che l’attuale gestione dell’immigrazione intercetta tutti i problemi italiani: la giustizia, la sicurezza, la sanità e l’istruzione.
Non evochiamo il razzismo.
Qui si tratta della necessità di avere un corretto rapporto tra entrate e costi, ed anche, diremmo soprattutto, di dare dignità agli stessi immigrati.
arrow
Fatti coinvolgere!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. MORE INFORMATIONS

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi