News

ARCHIVIO News

News
| 10 Dicembre 2015

LA TRISTE CRISI DELLA RAPPRESENTANZA DEMOCRATICA
La delega democratica è entrata in crisi.Il meccanismo stesso di rappresentanza è entrato in un distruttivo cortocircuito.I partiti, organi rappresentati ed eletti, nominano i loro rappresentanti, in base a logiche lobbistiche e clientelari. Non rappresentano più il popolo.Gli eletti sono persone non elette, raccolte sulla base di mera convenienza politico-territoriale, agenti indottrinati a a rappresentare gli interessi dei partiti. Una triste lotta per la sopravvivenza del potere da anni detenuto tramite queste dinamiche paramafiose. Pensiamo agli ultimi Presidenti del Consiglio: uno al potere in seguito a un gigantesco conflitto di interessi; uno imposto dall'Europa tramite quello che potremmo tecnicamente definire un colpo di stato; uno messo al potere tramite basse manovre di partito, da cui poi è rimasto fagocitato; e poi l'attuale, il ritratto beffardo e inetto dell'arroganza di un potere che non rispecchia più la volontà dei cittadini. L'Italia chiede democrazia: incombe l'urgenza di un processo popolo-politica, subito!
arrow
Fatti coinvolgere!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. MORE INFORMATIONS

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi